Rinforzare le difese contro i Virus

Alcuni semplici accorgimenti per poter migliorare la robustezza del proprio PC nei confronti delle infezioni trasmesse tramite supporti removibili (penne USB, dischi fissi esterni, memory card, lettori MP3, ecc).

Inibire l’avvio automatico (autoplay) dei supporti che vengono collegati al pc:
START > Esegui …
scrivere gpedit.msc seguito dal pulsante [INVIO]
Nel riquadro sinistro cliccare sulla voce Sistema sotto Configutazione Computer > Modelli Amministrativi.
Doppio click sulla voce Disattiva Riproduzione Automatica situata nel riquadro destro della finestra.
Scegliere l’impostazione Attivata e nel quadro sottostante impostare Tutte le unità.
Il sistema operativo non cercherà più nessun file da lanciare sui supporti (anche ottici) che vengono collegati al PC.

Immunizzare il supporto rimovibile da un eventuale infezione contraibile in caso di collegamento ad un computer infetto:
Per prima cosa si deve identificare la lettera associata al supporto, chiave USB o disco esterno che si vuole proteggere (es: G).
START > Esegui …
scrivere cmd seguito dal pulsante [INVIO]
Nella finestra dell’interprete comandi di colore nero impartire i seguenti comandi:
C:\bla bla …> g:
G:\> cd \
G:\> mkdir autorun.inf
G:\> cd autorun.inf
G:\autorun.inf> mkdir .\con\

La procedura può essere automatizzata in maniera da poterla riprodurre più volte semplicemente con un doppio click del mouse.

Si crea un file di testo di nome proteggimi.bat tramite il Notepad di Windows nel quale vengano inserite le seguenti righe di testo:
mkdir autorun.inf
cd autorun.inf
mkdir .\con\
La procedura di protezione, quindi, si riduce a due sole fasi:
-copia del file proteggimi.bat sul dispositvo che si vuole immunizzare
-lancio del file .bat tramite doppio click dalla posizione in cui è stato copiato.

La protezione implementata è abbastanza rudimentale; futuri Virus potrebbero aggirarla.
Una possibile ed efficace variante potrebbe essere quella di creare una cartella criptata all’interno di autorun.inf.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*