Multiboot di Mac OSX, Ubuntu e Windows 7 con GRUB2

Si presti particolare attenzione e scrupolo nel maneggiare il boot sector e la partion table di un
disco formattato in MBR. Nel Master Boot Record si trovano sia parte del boot loader binario sia la tabella delle partizioni.
Se necessario si eseguano delle copie di riserva anche in momenti diversi sfruttando una versione live di Ubuntu assicurandosi, così, la possibilità di ripristinare la tabella partizioni o il boot loader.

$ sudo dd if=/dev/sda of=/media/myflashpen/sdaBootSec bs=512 count=1
Il comando copia i primi 512byte del disco su una chiavetta USB.

Hardware: Notebook Fujitsu-Siemens Amilo Pro v3505, processore Intel Core2Duo T5500, RAM 1GB, HD 170GB, DVDRW, Wifi BG, Bluetooth.

Partizionamento HD con 4 partizioni primarie:

  • 53 GB – (HFS+) – MAC OS X Leopard 10.5.7 – 32bit
  • 50 GB – (EXT4) – Ubuntu 10.04 Lucid Lynx (Alpha) – 32bit
  • 04 GB – (SWAP)
  • 53 GB – (NTFS) – Windows 7 Home Edition – 32bit

Ordine di installazione dei sistemi operativi:

  • MAC OS X installa Chameleon v2 nel boot sector
  • Ubuntu installa GRUB2 configurandolo per fare il boot anche di MAC OS X
  • copia di riseva del boot sector (512byte)
  • Windows 7 installa il proprio boot loader ignorando MAC OS X e Ubuntu
  • ripristinare per intero il bootsector da 512byte vorrebbe dire sconvolgere anche la tabella delle partizioni quindi mi limito ai primi 446byte in maniera da poter ripristinare GRUB2; esistono svariate modalità per il ripristino di GRUB2.

Dopo aver ripristinato GRUB2 ne ho modificato il GRUB.CFG per poter lanciare MAC OS X e Windows 7 come segue:

menuentry “WINDOWS 7 Home 32bit on (hd0,4)” {
insmod ntfs
set root='(hd0,4)’
chainloader +1
}
menuentry “APPLE MAC OS X 10.5.7 via CHAIN0” {
insmod ext2
set root='(hd0,2)’
chainloader /boot/grub/chain0
}

Originariamente, prima dell’installazione di Windows 7, per lanciare il Chameleon bastava un GRUB.CFG come segue:

menuentry “APPLE MAC OS X on (hd0,1)” {
insmod hfsplus
set root='(hd0,1)’
chainloader /usr/standalone/i386/boot0
}
Mi sono dovuto attrezzare con un CHAIN0 recuperato.

2 Replies to “Multiboot di Mac OSX, Ubuntu e Windows 7 con GRUB2”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*